Daniela D’Arrigo

CURA ANSIA, STRESS, DEPRESSIONE, DISTURBI DEL SONNO, BASSA AUTOSTIMA. PRINCIPALI DISTURBI CLINICI DELL'ADULTO E DEL BAMBINO. DIFFICOLTA' DI COPPIA. ORIENTAMENTO PROFESSIONALE O SCOLASTICO. COUNSELING E COACHING MOTIVAZIONALE

Daniela D'Arrigo

Descrizione Completa





La dottoressa Daniela D’Arrigo è Psicologa Clinica e di Comunità.
Iscritta all’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana con numero 5396.
E’ membro associato presso S.I.A.B. di Roma (Società Italiana di Analisi Bioenergetica) affiliata all’IIBA (International Institute for Bioenergetic Analysis) di New York col titolo di Conduttore di gruppi a mediazione corporea e Counselor ad indirizzo Bioenergetico.
Ha svolto un percorso formativo in Psicodiagnostica clinica presso Ambulatorio di Psicologia Clinica e Psicodiagnostica” dell’Azienda Ospedaliera-Universitaria “Policlinico”.
Si è perfezionata sul Test di Rorschach” secondo il metodo della Scuola Romano Rorschach.
Ha conseguito una qualifica in ambito Neuropsicologico presso il Servizio di Neuropsicologia e Psicopatologia dell’Apprendimento di Catania su “Attività d’intervento dai disturbi specifici dell’Apprendimento alle difficoltà di studio”, perfezionandosi ne “L’approfondimento dei Disturbi dell’Apprendimento Scolastico”.
Si è occupata della co-conduzione del “Corso No-Stress” rivolto ad utenti che vivono una condizione di disagio nell’ambiente di lavoro.
Nel 2011 ha partecipato in qualità di relatore al Seminario “La cura degli anziani non autosufficienti: dalla Residenza Sanitaria Assistenziale alla comunità locale” svoltosi presso “Korus” RSA di Trecastagni (Ct) presentando un lavoro basato sulla propria esperienza riabilitativa con gli anziani del centro diurno di Pedara dal titolo “Lo psicologo in un Servizio di Assistenza Domiciliare (S.A.D. Pedara) per Anziani. Il ‘gruppo anziani’ come strategia per ottenere benessere psicofisico. Metodo di intervento sul territorio”.
E’ stata consulente presso gli sportelli di “Primo Soccorso Stalking” e “Benessere e Salute sul Lavoro” per conto del “Coordinamento Psicologi Felsa-Cisl” di Catania.
Ha curato la realizzazione di diversi progetti di intervento sul territorio, seminari, laboratori esperienziali, workshops e gruppi di supporto psicologico:
“Prendersi cura di sé è possibile? Corpo e Salute”,
“Mi piaccio… Ma non mi amo. Motivazioni ed esiti nella chirurgia estetica”,
“Percorsi di Benessere Psicocorporeo”,
“Incontri con la Bioenergetica”,
“Abbracciamo le Emozioni”,
“Vivere Anziani. Stare bene prima di tutto”,
“Le stagioni della vita.. Nella terza età”.
Esperta nell’uso di tecniche di Comunicazione Efficace e Ascolto Attivo secondo il metodo Gordon), ha tenuto diverse docenze dal titolo “La Comunicazione Efficace come arte per risolvere i conflitti”.
E’ docente presso vari enti, scuole ed associazioni in campo formativo insegnando non solo le “Tecniche di Comunicazione” ma anche “Psicologia evolutiva”, “Psicologia e marketing”, “Psicologia della comunicazione”.
Si è occupata di attività di Prevenzione, Ascolto e Valutazione psicologica per insegnanti, genitori e alunni e ha coordinato diversi progetti sulla gestione costruttiva del conflitto a scuola.
Collabora alla stesura di articoli di interesse divulgativo sull’importanza dell’interazione tra mente-corpo-relazione per la salute della persona (Articolo “Vivere…Anziani” pubblicato nella rivista “Ballarò News” del 2013).
Ha partecipato in qualità di Relatore al VII Convegno Nazionale di Psicologia dell’Invecchiamento presentando a Torino le Pubblicazioni dal titolo: “Gruppo e Corpo. Strumenti di benessere e cura nell’intervento con l’anziano” e “Progetto ‘Vivere…Anziani’. Invecchiamento Attivo ‘Gruppo e Corpo’ nell’Anziano in ambito Psico-Sociale”.
Ha ideato e condotto il progetto “Vivere Anziani. Stare bene prima di tutto”, in collaborazione con lo staff dell’Associazione APSSi presso Soc. Coop. “Comunità dei Giovani” (Gravina di Catania) e “ANTEAS” (Catania) rivolti ad utenti anziani in fase di pensionamento e in condizione di isolamento per la promozione del benessere psicofisico e sociale.

 




Città


Commenta